Un anno senza Gibo

Un anno senza Gilberto Vittori.

Cade venerdì 13 maggio il primo anniversario della perdita di un grande cooperatore sociale, lungimirante nel creare lavoro per le persone in difficoltà.

Un anno in cui il movimento cooperativo ha avvertito forte il senso di vuoto lasciato dalla sua scomparsa, avvenuta a 62 anni al termine di una malattia.

Una perdita non solo per il territorio riminese e romagnolo, ma anche per tutto il movimento cooperativo nazionale, in cui Vittori ricopriva responsabilità significative a tutti i livelli.

Per tutti era Gibo. A lui si deve anche il lavoro e l’impegno che ha portato alla nascita di Coop 134: come presidente della cooperativa L’Olmo, Vittori fu infatti fra i protagonisti della fusione con la cooperativa Nel Blu di Cattolica.

Vittori fu inoltre tra i fondatori del Consorzio Sociale Romagnolo (Csr) nel 1996, di cui ricoprì il ruolo di consigliere di amministrazione fino al 2014, quando fu eletto presidente.

Nella sede del Consorzio di via Portogallo a Rimini, il 15 novembre del 2021 è stata scoperta la targa di intitolazione della sala riunioni in sua memoria, alla fine di una commovente cerimonia con gli interventi di cooperatori e amici.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *