Approvato all’unanimità il bilancio d’esercizio 2020 di Coop134

Con il ricordo del vicepresidente Gilberto Vittori, grande protagonista della cooperazione sociale prematuramente scomparso in maggio, il presidente di Coop134 Cooperativa Sociale Armando Berlini ha aperto l’assemblea del 9 luglio per l’approvazione del bilancio d’esercizio 2020.

Prima di partire con la presentazione in sala è stato osservato un minuto di silenzio. “In ricordo di Gilberto “Gibo” Vittori – ha detto Berlini – sarà dedicata a lui la sala riunioni della sede del Consorzio di via Portogallo, che ha contribuito a realizzare”.

Sul piano lavorativo tra le novità del 2020 c’è l’aggiudicazione insieme al consorzio Macramè dell’appalto delle pulizie degli autobus del Comune di Reggio Calabria, mentre sul piano organizzativo è stato annunciato l’acquisto della nuova sede a San Giovanni in Marignano. “Nella sede di Rimini rimarranno le attività operative (igiene ambientale, manutenzione aree verdi e campi sportivi, ecc), mentre i servizi centrali di direzione e amministrativi li concentreremo a San Giovanni. L’investimento è di oltre 2 milioni di euro (tra acquisto e ristrutturazione), per la quale abbiamo ottenuto finanziamenti a condizioni primarie, segno del grado di salute patrimoniale, finanziario di Coop134. Siamo in forte movimento – ha sottolineato Berlini -, siamo convinti di poter andare avanti e poter crescere. Ci prepariamo al futuro con la giusta dose di ottimismo, e anche se il mercato del nostro territorio è saturo guardiamo lontano: Mira (VE) è il primo e soddisfacente esempio, e altre soddisfazioni sono arrivate. Tutto ciò sta ad indicare una ripresa significativa del fatturato nel 2021”.

Il 2020 è stato comunque un anno difficile. “Il Covid ha messo a dura prova tutto il Paese, in questo scenario la parola resistere è quanto mai opportuna e noi l’abbiamo fatto. I riflessi sulle nostre attività si sono fatti sentire, soprattutto nel settore del verde, che ha registrato un importante calo di fatturato e marginalità e anche il settore igiene ambientale ha sofferto una riduzione del fatturato e conseguente marginalità, nel periodo del lockdown (marzo-dicembre). Chiudiamo il bilancio in positivo, usufruendo anche delle norme a sostegno delle imprese a seguito del covid-19, varate dal Governo nel corso del 2020”.

Il direttore amministrativo Domenico Diotalevi ha ricordato che, “Coop134 ha chiuso il bilancio 2020 con un utile (prima delle imposte) di 65.416 euro, un valore della produzione di 13.849.072 euro e un patrimonio netto di 3.169.838 euro”. Diotallevi ha continuato informando come Coop134, “oltre a essere una cooperativa sociale di tipo B (oltre 150 gli inserimenti lavorativi art.4 L.381/91), sia anche una cooperativa di produzione lavoro, e pertanto gli oltre 8 milioni e mezzo di costo di lavoro sostenuto siano un aspetto di valore assoluto per i territori in cui opera Coop134. Al 31 dicembre erano 328 le unità di lavoro, di cui 105 donne e i rapporti di lavoro complessivi, legati alla stagionalità dei servizi svolti, avuti nel corso del 2020 sono stati oltre 500. Sempre al 31 dicembre, i soci di Coop134 erano 189, di cui 173 soci lavoratori e 9 soci sovventori persone fisiche e 7 persone giuridiche”.

Il bilancio d’esercizio e il bilancio sociale, relativi al 2020, sono stati approvati all’unanimità dall’assemblea dei soci.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *